3 giorni a Spalato e Hvar: weekend nella Croazia più bella

Oggi vi parlo della mia esperienza alla scoperta di due località della costa dalmata, in Croazia: Spalato e l’isola di Hvar. Prendetene ispirazione per un long weekend o un piccolo break! Le ho visitate in occasione del ponte del 2 giugno, trovandole la meta perfetta per staccare la spina e dedicarsi contemporaneamente a relax, cultura e divertimento. Potrete scoprire la bellezza del Palazzo di Diocleziano, nuotare alle isole Pakleni, prendere il sole nella bellissima spiaggia di Dubovica e trascorrere le tue serate tra i tanti locali di Hvar.

Vi consiglio di trascorrere un giorno e una notte a Spalato e due a Hvar, combinandole a seconda degli orari dei tuoi voli. Le linee low cost che collegano Spalato all’Italia sono Volotea per Venezia e Easyjet per Milano Malpensa e Napoli.

GIORNO 1: COSA VEDERE A SPALATO E TRAGHETTO SPALATO-HVAR

All’uscita dell’aeroporto di Spalato troverete i pullman che in 30 minuti, al costo di 5 euro, VI porteranno in centro e, più precisamente, al porto. Infatti, poiché la città sorge sul mare, il centro di Spalato ed il porto quasi coincidono. Quindi, una volta raggiunto il centro, vi dovrete preoccupare solo di due cose:

1. Depositare il bagaglio in uno dei tanti depositi per girare comodamente la città. Il costo è di 15kn al giorno (circa 2 euro).

2. Acquistare il biglietto del catamarano veloce, gestito dalla compagnia Jadrolinija, che nel pomeriggio vi porterà a Hvar in un’ora, al costo di 40 kn (circa 6 euro). La biglietteria si trova a pochi passi dalla fermata del bus.

 

L’arrivo è stato davvero confortevole e comodo e la velocità nel gestire queste operazioni si apprezza ancora più nei viaggi mordi-e-fuggi!

Bagaglio depositato, biglietto acquistato… Non resta che partire alla scoperta di questa città! Il centro di snoda all’interno del Palazzo di Diocleziano, una vera e propria cittadina fortificata, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità (e utilizzata come set cinematografico della serie tv “Il trono di Spade”, diciamolo!). Le sue affascinanti viette hanno reso la mia passeggiata davvero piacevole. Una volta raggiunto il peristilio, la piazza contornata da colonnato, non fatevi intimorire dai gradini e raggiungete la cima della torre campanaria: da qui potrete godere di uno splendido panorama della città e del mare. A pochi passi dal cuore del palazzo, potete fare un giro al mercato tra bancarelle di fiori e frutta. Personalmente amo sempre distaccarmi per qualche minuto dall’itinerario più turistico e mescolarmi con la gente del posto!

20160602_095320.jpg

 

Le viette del centro sono piene di locali. Sceglietene uno e godetevi il pranzo in tranquillità. Poi, in attesa del traghetto, vi consiglio di dedicare un paio d’ore ad una passeggiata sulla collina Marjan. E’ adiacente alla città e da qui potrete godere nuovamente di una bella vista su Spalato ed il suo porto. Prima della cima troverete anche un bar/ristorante con posti all’aperto panoramici.

20160602_144640.jpg

 

Dopo questa bella passeggiata, è tempo di salpare alla volta di Hvar! Viaggiando senza auto il catamarano veloce è la soluzione migliore: in una sola ora arriverete direttamente a Hvar città (Lesina), il cuore dell’isola. Sono certa che Hvar vi farà subito un’ottima impressione: eleganti stradine e viette, locali alla moda e ambienti curati. Dedicate la serata ad una buona cena, una passeggiata ed un cocktail. Scoprirete presto che alla raffinatezza degli ambienti si associano costi più alti rispetto alle altre mete croate, ma la qualità è innegabilmente superiore.

20160603_101239-01.jpeg

GIORNO 2: ALLA SCOPERTA DELLE ISOLE PAKLENI

Se c’è una meta che non potete perdere a Hvar è l’arcipelago delle isole Pakleni. Per visitarle avete due possibilità: quella più economica, ovvero saltare su uno dei tanti taxi boat che fanno servizio di transfer; e quella più avventurosa (e costosa, ma nemmeno troppo, soprattutto se si è in gruppo!), che consiste nell’affittare una piccola barchetta a motore e visitare l’arcipelago indipendentemente.

Devo proprio ammetterlo, l’esperienza in barca vale tutti i soldi spesi! Se avete una sola giornata per visitare le Pakleni, questa è la soluzione migliore. Non è richiesta nessuna patente, al costo di 60/70 euro (prezzo a giugno 2016) vi verrà affidata questa piccola barchetta e una mappa, stop! Da lì sarete al comando della spedizione e potrete scegliere quali baie visitare e quanto soffermarvi su ciascuna. Fantastico, no? A parte le prime difficoltà e qualche insidia nel primo approdo, è un gioco da ragazzi!

Vi consiglio di visitare le spiagge di Zdrilica, Mlini e Palmizana. L’acqua è bellissima ovunque!

20160603_173923.jpg

GIORNO 3: ALLA SCOPERTA DELLA SPIAGGIA DI DUBOVICA

In cerca di una colazione golosa a Hvar? Non potete perdere Nonica, ottima pasticceria che troverai tra le viette vicino al porto. Cupcakes e torte, una più buona dell’altra. Da non perdere!

20160603_094959-01.jpeg

 

Vi consiglio di dedicare alla spiaggia di Dubovica la seconda giornata a Hvar. Prendete un pullman oppure affittate un motorino a Hvar e in poco più di un quarto d’ora arriverete a destinazione, ammirando splendidi paesaggi durante il tragitto. La discesa che porta alla spiaggia è mediamente impegnativa, non affrontatela in infradito come la sottoscritta! 😀 Ma la fatica verrà ricompensata appen apparirà la bellissima baia e la sua spiaggia. Se è possibile, non posso che consigliarvi di visitarla in bassa stagione.

20160604_120854-01.jpeg

 

Se anche il vostro volo partirà la mattina successiva, come nel mio caso, dovrete riprendere il traghetto nel tardo pomeriggio (questa volta quello lento che impiega due ore, partendo da Stari Grad) per riapprodare a Spalato. Non sarà certo una serata persa. Di sera il Palazzo di Diocleziano acquista un fascino ancora maggiore! Potrete così terminare in bellezza questo breve viaggio trascorso sulla costa dalmata. Sono stata entuasiasta di questa parte della Croazia!

Un ultimo spunto? Se avete un giorno in più a disposizione, visitate il Parco nazionale dei laghi di Plitvice oppure la spiaggia di Zlatni Rat, nella vicina isola di Brac.

20160604_105518-01.jpeg
About the Author

Martina

Sono Martina, abito a Padova e nella vita, oltre ad essere un’instancabile viaggiatrice, sono una Web Developer a tempo pieno. Amo la fotografia. Spero di riuscire ad ispirare chi, come me, è animato da una grande passione per la scoperta di posti nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *