Dove mangiare a Parigi: 8 ristoranti (anche economici)

Parigi non è di certo una città economica, questo lo sappiamo. Ma durante le mie visite ho a poco a poco creato una piccola lista di ristoranti e locali che vi consiglio per qualità del cibo e buon rapporto qualità-prezzo (per quasi tutti). Se vi state chiedendo dove mangiare a Parigi senza spendere una follia, siete nel posto giusto!

Ti potrebbe interessare anche:

#1. La Jacobine (5ar – Quartier Latin)

Non vi sto svelando un segreto. La Jacobine è uno dei ristoranti di cucina tradizionale più famosi a Parigi ed è molto gettonata anche dai turisti. Ciononostante, non perde il suo fascino di un tempo per gli arredi interni e l’inconfondibile insegna. Si trova in una delle zone più belle del centro di Parigi, la cucina è ottima e i prezzi sono accettabili a fronte anche di porzioni abbastanza generose. Abbiamo apprezzato tutto quello che abbiamo ordinato. Non è un posto elegante, sia chiaro. Lo spazio è poco e non è un locale silenzioso, ma mi è piaciuto molto e ci tornerei molto volentieri.

PREZZI: 30-35 € a testa
IL CONSIGLIO? Obbligatorio prenotare con largo anticipo, soprattutto per il weekend.
DOVE: 59-61, Rue Saint-André des Arts
la jacobine paris

Tortino al cioccolato con cuore caldo, gelato al caramello e salsa alla vaniglia. Commentiamo?

#2. Pain, Vin, Fromage (4ar – Le Marais)

Siamo nel cuore del III arrondissement, a pochi passi dal Centre Pompidou. Il nome vi fa facilmente intuire quali siano le materie prime alla base del menu di questo grazioso ristorante, in cui senza dubbio vi consiglio di riservare un tavolo, vista la frequentazione molto alta. Qui si viene principalmente per gustare la classica fondue di formaggi, proposta in diverse varianti per accontentare ogni preferenza. Non degni di nota i taglieri di salumi, proverò invece la prossima volta un altro piatto tradizionale, la Fondue Bourguignonne. Prezzi onesti ed ambiente tipicamente francese, consigliato!

PREZZI: circa 25 € a testa.
IL CONSIGLIO? Ottima alternativa anche per vegetariani! In generale, il piatto forte è la fonduta. Buona anche la crema catalana.
DOVE: 2-18 Rue Geoffroy l’Angevin

Pain, Vin, Fromage

#3. SOURIRE (5ar – Notre Dame)

Questo piccolo ristorante, che gode di una posizione centralissima, è stata una fantastica scoperta. La cucina è francese (un po’ rivisitata e modernizzata), ma il concetto è simile a quello delle tapas spagnole, anche se le porzioni qui sono più abbondanti. I piatti proposti (non tantissimi) costano in media 8-9 € l’uno. Grazie al costo e al “formato tapas”, potrete assaggiare più portate.
L’ambiente, la gentilezza del personale e la qualità del cibo lo rendono una delle mie mete culinarie preferite della ville lumière. Io ci sono stata di sabato ed era pieno, vi consiglio di prenotare!

PREZZO: 25-30 € a testa.
IL CONSIGLIO? Prenotare comodamente su thefork.com, evitando la telefonata internazionale.
DOVE: 27 Rue Galande, http://www.sourire-restaurant.com/


[peg-image src=”https://lh3.googleusercontent.com/-31XtvvuR0Wg/VuS0F94bnpI/AAAAAAAAWfI/IhldDY524k8xz4pC3B1C_xoblYkz0mJTACHM/s144-o/20160312_211710.jpg” href=”https://picasaweb.google.com/104012222416491870603/6297846830344550945?authkey=-WK-PQOz0F8#6261327396555431570″ caption=”” type=”image” alt=”20160312_211710.jpg” image_size=”4160×3120″ ]

#4. Bistrot Le P’tit Troquet (7ar – Invalides)

Il bistrot perfetto per passare una serata romantica dopo (o prima di) una passeggiata sotto le luci della Tour Eiffel! L’ottima cucina e l’ambiente rétro rappresentano al meglio la tradizione francese. Ad ulteriore conferma della sua qualità, già promossa da numerose ottime recensioni, il locale è menzionato anche nella selezione Michelin. Certo non é tra i più economici, tuttavia è in linea con gli standard della città ed è più conveniente di molti altri locali.

PREZZO: 40-45 € a testa.
IL CONSIGLIO? Da non perdere la tradizionale Boeuf Bourguignon.
DOVE: 28 Rue de l’Exposition

#5. Chez Zhong (8ar – Tour Eiffel)

Le mie amiche ed io, esauste dopo una mattina di camminata, cercavamo un buon ristorante non troppo costoso dove fermarci a pranzo in zona Tour Eiffel, Trocadero per l’esattezza. Detta così l’impresa non sembrava delle più semplici! Diffidate dell’aspetto esterno, che è piuttosto anonimo: all’interno troverete un’ambiente curato, addirittura elegante e per nulla turistico (tutti i clienti erano francesi). Il menu, davvero esteso (forse troppo!), include piatti della cucina cinese e thailandese, a prezzi più che competitivi. Il servizio è stato buono, abbiamo passato una pausa pranzo rilassante e rigenerante.

PREZZO: per una portata, perfetta per il pranzo, 10-15 € a persona.
IL CONSIGLIO? Ottimi i noodles se volete spendere poco. Tra i piatti di carne, buonissimo il pollo con curry, latte di cocco e verdure da accompagnare con il riso.
DOVE: 69 Avenue Kléber


[peg-image src=”https://lh3.googleusercontent.com/-1oZPXtHNi7w/VuReKUu7GJI/AAAAAAAAWbE/GXWZO_lUYooHKUFPp6r3mSgRDioM3wiAQCHM/s144-o/20160312_144927.jpg” href=”https://picasaweb.google.com/104012222416491870603/6297846830344550945?authkey=-WK-PQOz0F8#6261232913409054866″ caption=”” type=”image” alt=”20160312_144927.jpg” image_size=”4160×3120″ ]

#6. Le ciel de Paris (14ar – Montparnasse)

Questo locale regala un’esperienza indimenticabile che non potete perdere se passate per Parigi! Situato al 54esimo piano della Tour Montparnasse, vi consiglio di visitarlo di sera per ammirare lo spettacolo della Tour Eiffel e di Parigi illuminate sotto i vostri piedi. Vi lasceranno senza fiato e non vi stancherete mai di ammirarle. Consiglio inoltre di evitare il weekend (di sabato abbiamo dovuto attendere parecchio tempo per entrare).

PREZZO: Cocktails e bevande a partire da circa 15 €. Per i menu del ristorante date un occhio al sito, ma i prezzi sono abbastanza inaccessibili.
IL CONSIGLIO? Se preferite non “investire” nella cena, andateci per un drink. Godrete della stessa visuale di chi sta cenando, e se siete fortunati si libererà qualche tavolo proprio a ridosso delle vetrate.
DOVE: Tour Montparnasse, Parigi.

[peg-image src=”https://lh3.googleusercontent.com/-TYXCW6c3E3g/VvU7tVMdbRI/AAAAAAAAXGw/NLo_DbTzPjEqXO-dVStTVhKQBGP2GMnGACHM/s144-o/PicsArt_03-13-12.07.41.jpg” href=”https://picasaweb.google.com/104012222416491870603/6297846830344550945?authkey=-WK-PQOz0F8#6265980106525469970″ caption=”” type=”image” alt=”PicsArt_03-13-12.07.41.jpg” image_size=”2643×1982″ ]

#7. Brasserie Maison Rouge (1ar)

Se state cercando un brunch a buffet, illimitato, fornito di praticamente qualsiasi proposta possa venire in mente… questo è il posto giusto. La proposta è vastissima, dalle ostriche alle quiche, dai croissant al banco di crepes e waffles cucinati al momento. Un paradiso per i golosi. Il prezzo non è sicuramente basso, ma vi assicuro che difficilmente avrete ancora fame prima del giorno successivo. Ad onor del vero, personale non molto accogliente. Ma ragazzi, davanti ad una fontana di cioccolata si dimentica tutto.

PREZZO: brunch a 38 euro (adulti) e 14,50 euro (bambini fino a 10 anni).
IL CONSIGLIO? Anche qui, prenotare. E chiedere un tavolo discretamente collocato, noi siamo stati sfortunati.
DOVE: 12 Rue de la Ferronnerie
brunch-brasserie-maison-rouge

Brunch a buffet alla Brasserie Maison Rouge

#8. El Nopal (10ar – Canal St. Martin)

Si tratta di un minuscolo locale messicano/tex-mex che propone le sue specialità in modalità take-away. I miei preferiti sono stati i tacos: sono piccoli e potete prendere il mix di 3 o 4 carni diverse per provarli tutti. Una tappa consigliatissima ed economica se vi trovate in zona Canal St. Martin e avete voglia di cucina messicana.

PREZZI: economici.
IL CONSIGLIO? Se il tempo lo permette, andate a mangiare sulle sponde del vicino canale St. Martin!
DOVE: 3, Rue Eugène Varlin

 

Cosa ne dite di questa selezione? Avete altri consigli su dove mangiare a Parigi, magari senza spendere una follia?

Fatemelo sapere nei commenti!

 

Martina

About the Author

Martina

Sono Martina, abito a Padova e nella vita, oltre ad essere un’instancabile viaggiatrice, sono una Web Developer a tempo pieno. Amo la fotografia. Spero di riuscire ad ispirare chi, come me, è animato da una grande passione per la scoperta di posti nuovi.

2 Comments

  1. Ottimo questo articolo, già perché anche noi, pur essendo francesi, a Parigi siamo turiste e perché spesso riceviamo domande da italiani su “dove mangiare a Parigi”… Da adesso, manderemo il link del tuo articolo ! Parfait 🙂
    Complimenti per il blog in maniera generale, è molto bello!
    Amélie

    • Ciao Amélie,

      grazie per i complimenti! 🙂
      Mi farò molto piacere se vorrai suggerire la lettura del post a chi cercherà dritte su dove mangiare a Parigi! Merci 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *