Koh Lipe: l’isola più bella della Thailandia. Come raggiungerla e cosa fare.

Cari travelers,

con questo post arriviamo alla terza ed ultima tappa dell’itinerario di due settimane in Thailandia. Oggi vi parlo del piccolo angolo di paradiso che ho avuto modo di visitare a termine del mio viaggio: Koh Lipe. Qui troverete quello di cui avete bisogno al termine del vostro itinerario: spiagge bianche, acqua cristallina, bungalow sulla spiaggia. Proseguite a leggere, qui sotto vi spiego come arrivare a Koh Lipe e quello che potete fare durante la vostra permanenza (oltre a rilassarvi, chiaro!).

COME RAGGIUNGERE KOH LIPE

Koh Lipe è una piccola isola del mare delle Andamane vicino al confine malese, nell’estremo lembo sud occidentale della Thailandia. Fa parte dell’incontaminato Koh Tarutao National Marine Park, che consiste un arcipelago di 51 isole coralline, molte delle quali disabitate. Raggiungere Koh Lipe non è difficile, ma preparatevi ad un viaggio, sebbene bene organizzato, abbastanza lungo. Tenete presente che potete raggiungerla sia dalla Thailandia, come vi spiego qui sotto, che da Langawi (Malesia), con una breve traversata in traghetto.

Ecco come arrivare a Koh Lipe:- volo interno per Hat Yai (che potete raggiungere sia da Bangkok che da Chiang Mai): 1 o 2 ore
bus da Hat Yai al porto di Pak Bara: 1 ora e mezza
traghetto da Pak Bara a Koh Lipe: 1 ora e mezza

Sembra un tragitto difficile da organizzare, in realtà è abbastanza semplice (anche se lungo) e questi sono i miei consigli:

– se partite da Bangkok: acquistate il pacchetto completo operato da AirAsia di volo + bus + ferryboat.
– se partite da Chiang Mai: acquistate il volo per Hat Yai e, separatamente, il pacchetto bus + ferryboat dal sito della Tigerline. In questo caso, prenotate il transfer considerando eventuali piccoli ritardi del volo.

Presso approssimativo del tragitto: 50-70 euro a testa a tratta (prezzi in alta stagione, prenotazione fatta con discreto anticipo).

DOVE ALLOGGIARE A KOH LIPE

Dove dormire a Koh Lipe? In spiaggia, ovvio!
Sebbene piccola, Koh Lipe è piena di strutture ricettive dove potete alloggiare. Gran parte di queste sono affacciate sulle spiagge dell’isola, ed è la scelta che vi consiglio di fare. In particolare vi consiglio la Sunrise Beach, meno costruita e cementata di Pattaya. Noi abbiamo alloggiato al Wapi Resort e ci siamo trovati benissimo. Un vero paradiso! La nostalgia dei suoi bungalow vi perseguiterà anche a distanza di mesi dal vostro ritorno.

Un’unica avvertenza: se viaggiate in alta stagione, prenotate con largo anticipo! Questo consiglio vale per qualsiasi struttura. Tenete anche in considerazione che i prezzi a Koh Lipe sono decisamente più alti rispetto a quelli della Thailandia continentale. Specialmente in alta stagione, è difficile che un bungalow sulla spiaggia con bagno privato vi costi meno di 90/100 euro a notte.

20170106_094355-01.jpeg

COSA FARE A KOH LIPE

Vi potrà sembrare una domanda strana perchè vi state già immaginando distesi in spiaggia da mattina a sera! Lo so, non mentite. 🙂 Anche se il relax sarà la vostra occupazione principale, come è giusto che sia, qui sotto vi elenco delle attività che non potete perdere:

1) Gita giornaliera tra Koh Rawi e Koh Adang

Questa è senza dubbio l’attività da non perdere! Noleggiate per l’intera giornata una longtail boat e fatevi portare nelle spiagge deserte di Koh Rawi e Koh Adang. Sembrerà impossibile, ma anche in altissima stagione ci siamo trovati completamente soli nelle spiagge bianche e paradisiache di queste isole. L’unica compagnia che abbiamo avuto è stata quella delle scimmie, a cui dovete prestare massima attenzione se non volete che vi portino via cibarie e zaini. 🙂 Noleggiare una longtail boat per l’intera giornata non è economico per gli standard thai, ma con una cinquantina di euro ve la cavate, pranzo al sacco incluso. Koh Rawi e Koh Adang sono tappe imperdibili!

20170109_111851-01.jpeg

2) Snorkeling e/o Diving

La barriera corallina di Koh Lipe è davvero meravigliosa, non perdete l’occasione di ammirare specie di pesci e coralli che probabilmente non avete mai visto prima. Tutte le agenzie sulla walking street, come gli alberghi, propongono due differenti gite in barca per fare snorkeling. Se invece volete un po’ più di adrenalina, optate per una giornata all’insegna del diving.

3) Scattare foto dal Viewpoint

Uno de tratti più belli di spiaggia è senza dubbio quello ai piedi del Mountain Resort, all’estremo nord della Sunrise Beach. Una volta arrivati qui, non perdetevi la vista di cui si gode percorrendo la scalinata del resort. Al suo apice troverete anche il ristorante, aperto al pubblico, in cui potrete consumare il pranzo con una bellissima vista.

20170106_145722_Pano.jpg

4) Sanom Beach

E’ la spiaggia privata dell’omonimo resort e si trova all’estremo occidentale di Pattaya Beach. Non sarebbe una spiaggia aperta al pubblico, il mio suggerimento è quindi quello di “ricambiare il favore” consumando qualcosa al bar. I gestori non avranno nulla da ridire se poi passerete un’oretta nella loro spiaggia. Lo scenario ricorda quello delle Seychelles, popolato da grossi massi in mezzo all’acqua. Da non perdere!

5) Cocktail sulla spiaggia

Dopo una passeggiata serale sulla Walking Street, arrivate a Pattaya e fermatevi in uno dei locali sulla spiaggia. Da qui, stesi sui cuscini, potrete sorseggiare un cocktail e ammirare le stelle. Anche sulla Sunrise ci sono dei bellissimi locali, per esempio il Sea La Vie.

20170109_191707.jpg

Sebbene nell’ultimo decennio sia cambiata molto, passando da paradiso quasi disabitato a meta di turismo proveniente da ogni parte del mondo, trovo che Koh Lipe abbia molto da offrire e che sia la meta ideale per chi cerca un mare da cartolina e spiagge da sogno, senza rinunciare ai servizi e ad un pizzico di vita mondana.

Ma le foto, in fondo, parlano da sole. Serve davvero aggiungere altro?

20170109_100419.jpg 20170110_105407.jpg
About the Author

Martina

Sono Martina, abito a Padova e nella vita, oltre ad essere un’instancabile viaggiatrice, sono una Web Developer a tempo pieno. Amo la fotografia. Spero di riuscire ad ispirare chi, come me, è animato da una grande passione per la scoperta di posti nuovi.

14 Comments

  1. Ciao Martina, grazie per i tuoi preziosi suggerimenti che mi aiuteranno sicuramente nella pianificazione del nostro viaggio. In dicembre partiremo per la Thailandia per trascorrervi tre settimane. La nostra intenzione é di recarci al nord e poi nel Mar delle Andamane. Vorremmo fermarci qualche giorno a Krabi e Phi phi island per poi andare verso sud e Koh Lipe é una meta che ci attira molto. Sai se per caso ci sono dei collegamenti via mare?

    • Ciao Costanza, sono felice che i miei consigli ti siano utili! 🙂
      E’ possibile raggiungere Koh Lipe via mare sia da Phuket che da Krabi e dalle Phi Phi. Ti consiglio di visitare il sito della Tigerline Ferry e dare un occhio alle varie rotte disponibili. Il mio suggerimento è, se puoi, quello di spezzare la traversata che sarebbe altrimenti molto lunga. Le condizioni del mare non sono sempre ottimali e potrebbe essere pesante. Potresti, ad esempio, fare uno stop a Koh Lanta, le opzioni sono infinite e le isole ben collegate, sopratutto in alta stagione.

      • Grazie infinite! Allora sarà l’occasione per tornare a Koh Lanta e dormire nel paradisiaco resort dell’altra volta, dove per una cifra irrisoria ci é stato dato un moderno bungalow grande quasi come casa nostra e con più comfort. 😉

        • Il bello della Thailandia (e di gran parte del sud est asiatico) è anche questo… poter staccare la spina in posti da sogno senza dar fondo ai risparmi 😀 Per Lipe dai un occhio al Wapi Resort che ho citato nell’articolo. E’ stata una bellissima esperienza!

  2. Ciao Martina,
    ti vorrei chiedere un consiglio. Ad agosto ho fatto un bellissimo viaggio nel golfo della Thailandia (Bangkok, Koh Panghan, Koh Tao) e le prime 2 settimane di gennaio ci tornerò con destinazione costa andaman, ho pensato di organizzare i giorni questo modo:
    Phuket 5 giorni (da usare come base dopo averla visitata per fare escursioni, nell’Isola di James Bond, isole Similan)
    Phi Phi islands 3 giorni
    Koh Lipe (ho letto il tuo post e mi sono innamorata, volando da phuket a hat yai) 4 giorni
    Mi sono dicumentata un po’ online, secondo te in quest’aerea c’è qualche altra isola irrinunciabile da vedere?
    Grazie mille

    • Ciao Stefania,

      che itinerario fantastico! Spero di visitare presto anche io altre isole del Golfo.
      Secondo me in questo modo tocchi tutte le isole più belle. Ti avrei nominato sicuramente le Similan, ma vedo che sei informata.
      Dai un occhio anche alle Surin, che mi dicono essere altrettanto splendide 😉 Lo snorkeling qui dovrebbe essere tra i migliori.
      Mi raccomando, quando sei a Lipe non perderti Rawi e Adang.
      Tornata dal viaggio sarai sicuramente tu a dare dei consigli a me!

      A presto!

      Martina

  3. ciao mi chiamo debora ho bisogno di un informazione.io il 28 dicembre saro a phuket da li si puo prenotare x il giorno dopo per raggiungere l isola di ko lipe? circa prezzo? e si va con battello? aspetto risposte grazie

    • Ciao Debora,

      varie compagnie propongono la tratta Phuket-Koh Lipe. I traghetti partono sempre la mattina e impiegano 5-6 ore o poco più. Il prezzo dovrebbe essere sui 60-70 euro.
      Se sei già sicura della data, visto il periodo di alta stagione, ti consiglio di prenotarlo in anticipo. In alternativa, puoi chiedere consiglio alla tua sistemazione a Phuket, che potrà riferirti con più precisione l’affollamento di questa tratta a fine anno.

      Buon viaggio!

      Martina

  4. Ciao Martina, sono un grande fan dello snorkelling tanto che vorrei trovare un posto sull’isola dove direttamente dalla spiaggia, cioè senza barche nè tour organizzati, poter nuotare sopra coralli e pesci…esistono posti così a Lipe?
    Grazie mille,Marco

    • Ciao Marco,

      credo che i punti migliori per fare l’esperienza che descrivi siano le due isolette al largo della Sunrise Beach e gli estremi di Pattaya Beach, probabilmente meglio quello settentrionale, che ti porta anche a Sanom Beach. Per darti un’idea, le due isolette al largo della Sunrise le ho raggiunte in kayak, quindi puoi noleggiarne uno da “parcheggiare” su una delle due isolette oppure raggiungerle a nuoto. Non sono esperta, ma credo sia fattibile, se dai un occhio su maps soprattutto in modalità satellite forse riesci a farti un’idea.

      Penso non sarà difficile trovare dei punti in cui fare snorkeling in autonomia, ti consiglio in ogni caso di farti portare anche a Koh Rawi e Koh Adang che, essendo disabitate, offrono fondali più incontaminati 🙂

      Buon viaggio!

      Martina

  5. Ciao Martina. Stiamo organizzando una vacanza in Thailandia per le prossime vacanze di natale e capodanno, abbiamo preso spunto molto dal tuo itinerario. Faremo 3 giorni a Bangkok, 3 giorni a chang mai e poi ci sposteremo a Koh Lipe o ko kut (ancora dobbiamo decidere). Ti volevo chiedere un consiglio. Noi avremo il volo di rientro in Italia il 6 gennaio verso le 00.30, quindi dovremmo essere in aeroporto a Bangkok già il 5 sera. Secondo la tua esperienza, e’ meglio tornare da Koh Lipe il giorno 4 e stare a Bangkok il giorno 5, oppure tornare direttamente il 5 da Koh Lipe? Vorrei capire se sia rischioso tornare direttamente il 5, nel caso ci fossero problemi con il traghetto o spostamenti interni. Grazie

    • Ciao Alessandra!

      Scusami per il ritardo nella risposta 🙂 Sono felice che i miei post vi stiano aiutando.
      Mi trovavo nella stessa situazione e ho scelto di tornare il giorno stesso. Devo ammettere che è bello impegnativo!
      Non tanto a livello di tempi, perchè i traghetti partono da Lipe la mattina quindi ci sono davvero tante ore in mezzo, quanto per la lunghezza del viaggio, che diventa infinito.
      Potendo, ti consiglio di tornare a Bangkok il giorno prima, se non sconvolge troppo il tuo itinerario. Altrimenti stringete i denti, è dura ma si fa 😉
      Detto questo,tornare il giorno prima ti dà anche altre sicurezze in più in caso di altri contrattempi relativi, ad esempio, al meteo.

      Martina

      • Grazie Martina. Ti faccio un’altra domanda. Koh Lipe sotto capodanno e’ Davvero invivibile? Molti mi dicono che c’è davvero troppa gente! In alternativa stavamo guardando Koh Lanta o Koh Chang. Le conosci? Hai qualche suggerimento o consiglio? Grazie

        • Premetto che sono stata tra 7 ed il 10 di gennaio, quindi probabilmente non ho vissuto i giorni “peggiori”, ma ho avuto l’impressione che l’allarmismo fosse un po’ eccessivo.
          Non ho avuto questa impressione, certo è il periodo più frequentato di tutto l’anno, ma per me vivibile. Poi ad esempio quando siamo andati in longtail a Koh Rawi, in spiaggia eravamo soli.
          Koh Lanta e Koh Chang le conosco ma non ci sono stata, credo siano belle ma non trovi il mare che c’è a Lipe. 🙂

          Martina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *