Weekend a Matera: cosa vedere in 1 o 2 giorni

Matera è stata una delle scoperte più belle che il 2021 mi ha riservato. Ho trascorso a Matera un paio di giorni lo scorso ottobre, dopo una tappa tra i borghi della Valle d’Itria. Con l’articolo di oggi vorrei fornirvi una piccola guida per trascorrere qui un weekend e, in generale, troverete tante informazioni utili su cosa vedere a Matera in 1 o 2 giorni, a seconda del tempo che vorrete e potrete dedicarle.

#1 Perdersi tra i Sassi

Ebbene sì: una volta tanto il mio suggerimento è quello di seguire l’istinto senza dover per forza attenersi un itinerario prestabilito. La bellezza di Matera sta proprio nei Sassi, intesi nel loro insieme, nel labirinto di viette in cui vi invito a perdervi.

Ma cosa sono esattamente i Sassi di Matera? Si tratta di due quartieri, Sasso Caveoso e Sasso Barisano, formati da abitazioni e architetture rupestri abitati sin dalla preistoria e scavati nella roccia della Murgia materana. Insieme al rione Civita, formano il centro storico della città di Matera.

Ci sono di certo attrazioni, chiese e piazze da non perdere, ma vi assicuro che la bellezza di Matera viene conservata anche dagli angolini più semplici, dalle scene di vita quotidiana, dagli scorci che nessuna guida vi segnalerà e, come approfondiremo poco sotto, nelle viste panoramiche dall’alto.

matera cosa vedere in 2 giorni

#2 Raggiungere i punti panoramici più belli di Matera

La mia attività preferita durante i due giorni trascorsi a Matera è probabilmente stata la scoperta continua di viste magnifiche sui Sassi. Quindi, se vi state chiedendo cosa fare a Matera, questi scorci non possono di certo mancare. Vi elenco di seguito quelli che, a mio parere, sono i punti panoramici più belli di Matera, ideali per scattare delle foto meravigliose.

  • Piazzetta Giovanni Pascoli
  • Santa Maria di Idris
  • Via del Muro
  • Parco della Murgia
  • Belvedere Luigi Guerricchio
  • il Duomo

cosa vedere a matera

#3 Conoscere la storia di Matera

Matera è uno di quei posti in cui la storia gioca un ruolo non solo importante, ma fondamentale, per comprendere la città. Da “vergogna d’Italia”, come veniva definita fino agli anni Cinquanta del secolo scorso, a Patrimonio UNESCO, dal 1993, Matera ha una storia unica e travagliata.

Sicuramente vi suggerisco di dedicare un paio d’ore ad un tour guidato, in cui potrete approfondire la storia unica e travagliata della città. Quello a cui ho aderito io lo trovate a questo link.

matera cosa vedere in un weekend

#4 Trascorrere la notte tra i Sassi di Matera

Molte persone decidono di visitare Matera soggiornando altrove, magari inserendola come tappa giornaliera all’interno di un tour più ampio. Il mio consiglio è, invece, quello di dormire almeno una notte tra i Sassi. La trovo una di quelle cose da fare almeno una volta nella vita: avrete l’occasione unica di apprezzare la bellezza dei Sassi in ogni momento, godendo anche di quelli più tranquilli, quando gran parte dei turisti avrà lasciato la città.

Se vi state chiedendo dove dormire a Materia, vi consiglio indubbiamente La Corte dei Pastori e La Corte dei Pastori Luxury, dove viene proposta la suite assolutamente meravigliosa in cui ho soggiornato! Ma, sia chiaro, anche le altre stanze sono molto belle e, soprattutto, la struttura è situata nel punto forse più bello di Matera, sotto la Chiesa di Santa Maria di Idris. Attenzione all’ingresso, la posizione su GoogleMaps al momento del mio viaggio era errata: seguite il vicolo del ristorante Panecotto (che tra l’altro vi suggerisco per un pranzo!).

matera dove dormire

#5 Visitare i sotterranei di Matera

Conosco due possiblità per scendere dei sotterranei di Matera, una era percorribile al momento della mia visita, l’altra no. Partiamo da quella visitata personalmente: si tratta del Palombaro Lungo, la più grande cisterna idrica sotterranea della città, collocata sotto Piazza Vittorio Veneto. Il costo del biglietto è di 3 euro e la visita è veloce e interessante, di sicuro suggerisco una rapida tappa qui.

Il secondo indirizzo è poco distante e si tratta dell’Ipogeo Materasum. 1200 mq nel sottosuolo alla scoperta della storia della città dei Sassi sino ad una profondità di 12 metri. Al momento della mia visita era chiuso, ma ora risulta aperto e anche prenotabile tramite il sio web. Il costo del biglietto intero è di 7 euro. Non l’ho visitato personalmente ma le recensioni sono ottime.

matera palombaro lungo

#6 Scoprire il Parco della Murgia Materana

Prima di vedere Matera con i miei occhi non avevo ben chiara, in mente, la sua conformazione geografica. Dovete immaginare i Sassi come due vallate che si affacciano a strapiombo su un canyon formato dal torrente Gravina al di là del quale sorge una grande area naturale, il Parco della Murgia Materana. Pensate che qui sorgono ben 150 chiese rupestri, è un luogo davvero interessante dal punto di vista storico ed archeologico, oltre che naturalistico.

Se avete sufficiente tempo a disposizione vi suggerisco di prevedere un tour guidato e/o il trekking che dai Sassi conduce attraverso il canyon e al Parco. In alternativa, come ho fatto io, pianificate almeno una sosta per godere della bella vista panoramica dal Belvedere Murgia Timone. La strada che conduce al belvedere è chiusa ai mezzi privati in alcuni orari e mesi dell’anno, in questo caso parcheggiatela al centro visite Jazzo Gattini e proseguite a piedi.

matera parco della murgia belvedere

Come arrivare a Matera e dove parcheggiare

A meno che non raggiungiate Matera direttamente in macchina, il mezzo di trasporto più comodo è l’aereo. Atterrando all’aeroporto di Bari, infatti, potrete raggiungere Matera in poco più di un’ora. Per farlo, le due opzioni più pratiche sono le seguenti:

  • Noleggiare un’auto: in particolare all’aeroporto di Bari vi suggerisco le compagnie Loran e Sixt, con entrambe mi sono trovata molto bene.
  • Utilizzare il bus di linea: trovate gli orari delle corse qui.

Per quanto riguarda il parcheggio, invece, tenete presente che tutta la zona dei Sassi è a traffico limitato. Dovrete quindi lasciare la macchina poco fuori e proseguire verso il vostro alloggio a piedi oppure in bus. Avendo alloggiato nella Sasso Caveoso, ho trovato particolarmente comodo il parcheggio in Via Pasquale Vena (posizione). Il costo è di 0,50€/h e si trova a 10 minuti a piedi da Piazza San Pietro Caveoso.

Spero di avervi dato tutte le informazioni utili per pianificare un weekend a Matera e per decidere cosa fare e vedere in 2 giorni in quella che, probabilmente, è una delle destinazioni più suggestive in Italia.

Martina

Martina

Sono Martina, abito a Padova e nella vita, oltre ad essere un’instancabile viaggiatrice, sono una Web Developer a tempo pieno. Amo la fotografia. Spero di riuscire ad ispirare chi, come me, è animato da una grande passione per la scoperta di posti nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *